Le tecnologie dei sistemi uomo a terra

Per descrivere il funzionamento di un dispositivo di allarme man down / uomo a terra è possibile suddividere le sue caratteristiche in base alle tecnologie utilizzate: tipologia di sensori , tipologia di localizzazione e tecnologia di trasmissione.

Risulta indispensabile adottare le tecnologie migliori per ogni situazione. Ad esempio bisogna capire qual è la tecnica di trasmissione più efficace in ambiente chiuso e in ambiente aperto.

Segnalazione malore persona sedutaBisogna tenere in considerazione in che posizione si trova normalmente il lavoratore, seduto, in piedi, entrambi, in questo modo si deve scegliere e calibrare attentamente il sensore man down per far si che non generi falsi allarmi.

 

E infine bisogna capire qual è la tecnica migliore per localizzare il lavoratore, esiste il GPS, ma cosa succede se il lavoratore opera in una struttura complessa dove non si ha copertura del segnale satellitare?

Spesso adottare un normale telefono cellulare o un tracker gps non risulta dare le garanzie richieste per la salvaguardia di un lavoratore, affidarsi solo ed esclusivamente all’invio di sms di segnalazione non è la soluzione migliore in situazioni di sicurezza. (quante volte capita che un sms non arrivi a destinazione. Come si garantisce che l’operatore addetto all’intervento legga effettivamente il messaggio?)

Allarme man down rivetta sistemi

Sensori

I dispositivi di sicurezza uomo a terra Rivetta Sistemi adottano accelerometri triassiali per individuare l’orientamento del dispositivo e in questo modo generare allarmi nel momento in cui l’utente si trova in una posizione orizzontale (allarme man down).

Il sensore man down non solo è in grado di rilevare l’orientamento del dispositivo, ma anche il non movimento e l’accellerazione e quindi l’impatto.

Sensore di movimento per dispositivo man down

 

Altre tecnologie che utilizziamo per rilevare un’anomalia fisica del lavoratore possono essere sensori per rilevare la frequenza del battito cardiaco, livelli di conducibilità superficiale della pelle e altri sensori di biofeedback.

Lo sviluppo tecnologico nell’ambito della sensoristica e dei wearables è in continua evoluzione, i dispositivi di safety per i lavoratori possono assumere forme e funzionalità diverse in base al contesto in cui devono essere utilizzati: smart helmets, smart glasses o qualsiasi smart devices possono essere in grado di rilevare anomalie fisico/comportamentali del lavoratore.